Natasha Estanga

Equinozio d'autunno: visioni collettive nell'astrazione e nella figurazione

21 settembre - 11 ottobre 2018

Ricevimento: giovedì 27 settembre 2018, 18-20

Chiedere informazioni

Natasha EstangaI suoi dipinti fanno crollare l'opposizione convenzionale tra materialità e simbolismo, processo e astrazione. I titoli che appone ai suoi dipinti spesso fungono da semafori, una sorta di ambiguità sospesa che nasconde tanto quanto rivela. In fondo, i suoi dipinti sono pieni del tipo di stratificazione gestuale, colorazione e trame che solo l'olio su tela può creare.

La tavolozza di Estanga può utilizzare colori della terra (verdi, arancioni, turchesi) o combinazioni più radicalmente soggettive, come un rosso tenue mescolato con bianco e nero. Sia che realizzino un senso di discordia o un senso di tranquillità calmante, i colori di Estanga lavorano per ancorare il suo soggetto - un'emozione, una persona o un'idea - all'interno di uno spazio atmosferico. Carmin Ftalocianina, ad esempio, nonostante la sua aperta astrazione, sembra ricreare gestualmente la tonalità del nome dato come titolo del dipinto. L'opera è intrisa di tracciati gestuali, come le motivazioni che emergono dal carattere di una persona; allo stesso tempo, il dipinto sembra del tutto organico, gli spessi strati di vernice conferiscono all'immagine un aspetto quasi scultoreo.

Visualizza le mostre passate

Natasha Estanga

Equinozio d'autunno: visioni collettive nell'astrazione e nella figurazione

21 settembre - 11 ottobre 2018

Ricevimento: giovedì 27 settembre 2018, 18-20

Heidegger
Heidegger

Olio su tela
20" x 59,5"

Chiedere informazioni Visualizza catalogo

Natasha EstangaI suoi dipinti fanno crollare l'opposizione convenzionale tra materialità e simbolismo, processo e astrazione. I titoli che appone ai suoi dipinti spesso fungono da semafori, una sorta di ambiguità sospesa che nasconde tanto quanto rivela. In fondo, i suoi dipinti sono pieni del tipo di stratificazione gestuale, colorazione e trame che solo l'olio su tela può creare.

La tavolozza di Estanga può utilizzare colori della terra (verdi, arancioni, turchesi) o combinazioni più radicalmente soggettive, come un rosso tenue mescolato con bianco e nero. Sia che realizzino un senso di discordia o un senso di tranquillità calmante, i colori di Estanga lavorano per ancorare il suo soggetto - un'emozione, una persona o un'idea - all'interno di uno spazio atmosferico. Carmin Ftalocianina, ad esempio, nonostante la sua aperta astrazione, sembra ricreare gestualmente la tonalità del nome dato come titolo del dipinto. L'opera è intrisa di tracciati gestuali, come le motivazioni che emergono dal carattere di una persona; allo stesso tempo, il dipinto sembra del tutto organico, gli spessi strati di vernice conferiscono all'immagine un aspetto quasi scultoreo.

Heidegger
Heidegger
Carmin Ftalocianina
Carmin Ftalocianina
Chiedere informazioni Visualizza catalogo

Guarda le mostre passate di Natasha Estanga

Equinozio d'autunno: visioni collettive nell'astrazione e nella figurazione | 21 settembre - 11 ottobre 2018

L'infinito dei pensieri
50 "x 50" - Acrilico su tela