Donato Grima

Metamorfosi

11 novembre - 2 dicembre 2017

Ricevimento: giovedì 16 novembre 2017, 18:00-20:00

Chiedere informazioni

Donato Grima descrive i suoi quadri come “il risultato di un atteggiamento viscerale”. Tempestoso e sensuale, il lavoro di Grima tratta il corpo umano stesso come una forza della natura. Dipinge il corpo, in particolare il nudo femminile, che si contorce in azione. Si raddoppiano; sgattaiolano; si piegano al vento. I loro corpi sono delineati con curve nere come l'inchiostro e morbidi riflessi sulla carne delicata. Mettono in scena relazioni in composizioni voyeuristiche e coinvolgono in altro modo lo spettatore, offrendosi all'empatia. Tuttavia, nonostante il loro espressivo linguaggio del corpo, le figure spesso distolgono il viso, suggerendo sia l'anonimato che l'universalità.
 
Grima è stato paragonato a Goya per la sua abilità nel rappresentare le questioni sociali contemporanee, in particolare quelle politiche. Ma il suo lavoro è, alla fine, un singolare mix tra lo spirito spettrale del disegno, l'austerità del monocromo e l'impatto delle immagini su larga scala.
 
Grima è nato in Argentina e ha vissuto anche in Venezuela e Spagna. Ha esposto ampiamente in paesi come Colombia, Venezuela, Messico, Spagna, Stati Uniti, Germania e Argentina.

Visualizza le mostre passate

Donato Grima

Metamorfosi

11 novembre - 2 dicembre 2017

Ricevimento: giovedì 16 novembre 2017, 18:00-20:00

Las Siamesas
Le Siamesa

Inchiostro su carta
35,5" x 25,5"

Chiedere informazioni Visualizza catalogo

Donato Grima descrive i suoi quadri come “il risultato di un atteggiamento viscerale”. Tempestoso e sensuale, il lavoro di Grima tratta il corpo umano stesso come una forza della natura. Dipinge il corpo, in particolare il nudo femminile, che si contorce in azione. Si raddoppiano; sgattaiolano; si piegano al vento. I loro corpi sono delineati con curve nere come l'inchiostro e morbidi riflessi sulla carne delicata. Mettono in scena relazioni in composizioni voyeuristiche e coinvolgono in altro modo lo spettatore, offrendosi all'empatia. Tuttavia, nonostante il loro espressivo linguaggio del corpo, le figure spesso distolgono il viso, suggerendo sia l'anonimato che l'universalità.
 
Grima è stato paragonato a Goya per la sua abilità nel rappresentare le questioni sociali contemporanee, in particolare quelle politiche. Ma il suo lavoro è, alla fine, un singolare mix tra lo spirito spettrale del disegno, l'austerità del monocromo e l'impatto delle immagini su larga scala.
 
Grima è nato in Argentina e ha vissuto anche in Venezuela e Spagna. Ha esposto ampiamente in paesi come Colombia, Venezuela, Messico, Spagna, Stati Uniti, Germania e Argentina.

Las Siamesas
Le Siamesa
El Dia Que Dionysos Descubre Que Es Un Mito
El Dia Que Dionysos Descubre Que Es Un Mito
Madame T.T.
Madame TT
Nadie Mira III
Nadie Mira III
The Social Workers
Gli assistenti sociali
Chiedere informazioni Visualizza catalogo

Visualizza le mostre passate di Donato Grima

Metamorfosi | 11 novembre - 2 dicembre 2017

L'infinito dei pensieri
50 "x 50" - Acrilico su tela