Grazia Lilla

Passaggi primaverili

1 aprile - 21 aprile 2022

Ricevimento: giovedì 7 aprile 2022, 18-20

Chiedere informazioni Visualizza catalogo

artista australiano Grazia Lilla dipinge autoritratti e scene domestiche che esplorano i temi della famiglia, dell'infanzia e dell'immagine corporea. Rispecchiando la complessità delle sue emozioni, applica uno strato dopo l'altro di pittura acrilica e carboncino, usando pennelli, ma anche oggetti diversi come bastoncini di legno e pezzi di filo metallico. Da figlia adottiva, Lila ha sempre sentito i morsi della separazione dalla sua famiglia biologica, a maggior ragione dopo il suicidio del padre adottivo. Quando in seguito si riunì con i suoi genitori naturali, apprese di avere due sorelle e quattro fratelli e proveniva da una lunga stirpe di pittori olandesi. "La genetica passa", dice scherzando.

Lila cerca di ricostruire il cordone ombelicale che è stato interrotto così bruscamente durante la sua infanzia. In quanto tale, costruisce la vita immaginaria che non ha mai avuto: le carezze di sua madre, un pomeriggio in piscina con i suoi fratelli, una ragazza che fa volare un aquilone sulla spiaggia. Eppure c'è sempre un'ombra sull'idillio. I bambini hanno anelli scuri intorno ai loro occhi profondi, a significare che le cicatrici del passato non possono essere cancellate del tutto. Lila è sopravvissuta a violenze domestiche, malattie mentali, tentativi di suicidio e persino un incendio in casa. Come una fenice, è risorta dalle ceneri del suo io maltrattato, diventando voce di ispirazione per tutti coloro che soffrono, missione che intraprende anche nel suo lavoro di consigliera. "Affrontare il sole è una scelta che un girasole fa ogni giorno", riflette.

Visualizza le mostre passate

Grazia Lilla

Passaggi primaverili

1 aprile - 21 aprile 2022

Ricevimento: giovedì 7 aprile 2022, 18-20

Attachment
Allegato

Acrilico e carboncino su tela
36 "x 36"

Chiedere informazioni Visualizza catalogo

artista australiano Grazia Lilla dipinge autoritratti e scene domestiche che esplorano i temi della famiglia, dell'infanzia e dell'immagine corporea. Rispecchiando la complessità delle sue emozioni, applica uno strato dopo l'altro di pittura acrilica e carboncino, usando pennelli, ma anche oggetti diversi come bastoncini di legno e pezzi di filo metallico. Da figlia adottiva, Lila ha sempre sentito i morsi della separazione dalla sua famiglia biologica, a maggior ragione dopo il suicidio del padre adottivo. Quando in seguito si riunì con i suoi genitori naturali, apprese di avere due sorelle e quattro fratelli e proveniva da una lunga stirpe di pittori olandesi. "La genetica passa", dice scherzando.

Lila cerca di ricostruire il cordone ombelicale che è stato interrotto così bruscamente durante la sua infanzia. In quanto tale, costruisce la vita immaginaria che non ha mai avuto: le carezze di sua madre, un pomeriggio in piscina con i suoi fratelli, una ragazza che fa volare un aquilone sulla spiaggia. Eppure c'è sempre un'ombra sull'idillio. I bambini hanno anelli scuri intorno ai loro occhi profondi, a significare che le cicatrici del passato non possono essere cancellate del tutto. Lila è sopravvissuta a violenze domestiche, malattie mentali, tentativi di suicidio e persino un incendio in casa. Come una fenice, è risorta dalle ceneri del suo io maltrattato, diventando voce di ispirazione per tutti coloro che soffrono, missione che intraprende anche nel suo lavoro di consigliera. "Affrontare il sole è una scelta che un girasole fa ogni giorno", riflette.

Attachment
Allegato
Ladle of Apples
Mestolo di mele
She’s Walking
Lei sta camminando
Teacup
Tazza da tè
Chiedere informazioni Visualizza catalogo

Visualizza le mostre passate di Grace Lila

Passaggi primaverili | 1 aprile - 21 aprile 2022

L'infinito dei pensieri
50 "x 50" - Acrilico su tela