Kaitlyn Wallace

Punto rosso Miami 2022

30 novembre - 4 dicembre 2022

Ricevimento: giovedì 30 novembre 2022, 18:00-20:00

Chiedere informazioni Visualizza catalogo Acquista su ARTmine

Se Mother Mary fosse cresciuta a Las Vegas all'inizio degli anni 2000, che aspetto avrebbe? Secondo il pittore del Nevada Kaitlyn Wallace, indossava un corsetto, ciglia finte e molto trucco. Wallace è cresciuto tra le luci abbaglianti di Sin City, esposto a una cultura di eccessi e vizi. Educata nelle scuole cattoliche, ha lottato per conciliare il modello di pietà e innocenza senza macchia che le era stato insegnato a emulare con il fascino sfacciato dell'onnipresente industria dell'intrattenimento e degli adulti della città. "Mentre vai a scuola, vedi molti cartelloni pubblicitari di club per gentiluomini", dice. “Ricevi così tanti messaggi su cosa significhi essere una donna. Cresci vedendo questo e pensi che questo sia il modo per attirare l'attenzione.

Le Vergini agghindate di Wallace incarnano l'ideale impossibile della santa prostituta. Le donne si sentono obbligate a svolgere un ruolo polarizzante, che preclude loro di essere chi sono veramente. Wallace affronta questa situazione attraverso l'uso di un'iconografia eccessivamente drammatizzata. Le sue Madonne, bellissime nei loro capelli color zucchero filato e negli abiti allacciati, posano come pinup martirizzate. Puniti per l'eccessiva indulgenza, versarono grosse lacrime di colpa sulle guance arrossate dalla vergogna. Combinando tavolozze di colori non naturali con tecniche barocche tradizionali, Wallace esamina come l'oggettivazione delle donne abbia pervaso la storia dell'arte e continui ancora oggi. Tutto ciò che vuole è essere libera dalle gabbie erette dalla società, mostrare la sua vera identità ed esistere semplicemente.

Wallace ha conseguito una laurea in Belle Arti presso l'Università dell'Oregon. Ha tenuto mostre personali a Eugene, Oregon, alla Foyer Gallery e alla Washburn Gallery nel 2020, e ha partecipato a mostre collettive a Los Angeles e Eugene, Oregon. Ha ricevuto un riconoscimento speciale per l'eccellenza nell'arte nel 9° concorso artistico online annuale "All Women" dalla galleria d'arte online Light Space & Time. Wallace rimane a Las Vegas dove gestisce una piccola attività di arredamento artistico e artigianato.

Visualizza le mostre passate

Kaitlyn Wallace

Punto rosso Miami 2022

30 novembre - 4 dicembre 2022

Ricevimento: giovedì 30 novembre 2022, 18:00-20:00

Liminal
Liminale

Grafica digitale su carta fine art
14 "x 11"

Chiedere informazioni Visualizza catalogo Acquista su ARTmine

Se Mother Mary fosse cresciuta a Las Vegas all'inizio degli anni 2000, che aspetto avrebbe? Secondo il pittore del Nevada Kaitlyn Wallace, indossava un corsetto, ciglia finte e molto trucco. Wallace è cresciuto tra le luci abbaglianti di Sin City, esposto a una cultura di eccessi e vizi. Educata nelle scuole cattoliche, ha lottato per conciliare il modello di pietà e innocenza senza macchia che le era stato insegnato a emulare con il fascino sfacciato dell'onnipresente industria dell'intrattenimento e degli adulti della città. "Mentre vai a scuola, vedi molti cartelloni pubblicitari di club per gentiluomini", dice. “Ricevi così tanti messaggi su cosa significhi essere una donna. Cresci vedendo questo e pensi che questo sia il modo per attirare l'attenzione.

Le Vergini agghindate di Wallace incarnano l'ideale impossibile della santa prostituta. Le donne si sentono obbligate a svolgere un ruolo polarizzante, che preclude loro di essere chi sono veramente. Wallace affronta questa situazione attraverso l'uso di un'iconografia eccessivamente drammatizzata. Le sue Madonne, bellissime nei loro capelli color zucchero filato e negli abiti allacciati, posano come pinup martirizzate. Puniti per l'eccessiva indulgenza, versarono grosse lacrime di colpa sulle guance arrossate dalla vergogna. Combinando tavolozze di colori non naturali con tecniche barocche tradizionali, Wallace esamina come l'oggettivazione delle donne abbia pervaso la storia dell'arte e continui ancora oggi. Tutto ciò che vuole è essere libera dalle gabbie erette dalla società, mostrare la sua vera identità ed esistere semplicemente.

Wallace ha conseguito una laurea in Belle Arti presso l'Università dell'Oregon. Ha tenuto mostre personali a Eugene, Oregon, alla Foyer Gallery e alla Washburn Gallery nel 2020, e ha partecipato a mostre collettive a Los Angeles e Eugene, Oregon. Ha ricevuto un riconoscimento speciale per l'eccellenza nell'arte nel 9° concorso artistico online annuale "All Women" dalla galleria d'arte online Light Space & Time. Wallace rimane a Las Vegas dove gestisce una piccola attività di arredamento artistico e artigianato.

Liminal
Liminale
Ride or Die
Cavalca o muori
Orville Peck
Orville Peck
Love/Isolation
Amore/Isolamento
Chiedere informazioni Visualizza catalogo Acquista su ARTmine

Guarda le mostre passate di Kaitlyn Wallace

Red Dot Miami 2022 | 30 novembre - 4 dicembre 2022

L'infinito dei pensieri
50 "x 50" - Acrilico su tela