Caspar Baum

voltare una foglia

1 settembre - 22 settembre 2020

Ricevimento: giovedì 10 settembre 2020, 18:00-20:00

Chiedere informazioni Visualizza catalogo

Artista Caspar Baum decostruisce il mondo costruito e naturale con i suoi dipinti ad olio e acrilico. Bilancia i suoi soggetti con sfondi non ostruiti o impostazioni sfocate, dando all'artista lo spazio per catturare la luce, il colore e la struttura del suo soggetto da mettere a fuoco. Per creare ogni pezzo, Baum divide con cura le sue tele in porzioni che corrispondono sia per dimensioni che per densità, quindi ricompone ogni segmento per assemblare un ambiente fantasioso e sommesso. La sua recente serie è stata ispirata dalle cattedrali gotiche ed esplora le strutture dinamiche e il modo in cui si integrano nei nostri ambienti.

Ispirato dall'atmosfera, dall'immobilità e dalla tranquillità che ha sperimentato durante il viaggio attraverso l'Asia orientale, Baum intende con le sue opere portare quegli elementi in un dato spazio. Avido viaggiatore, Baum ci offre una finestra su tutti i luoghi in cui è stato e le scene che hanno definito queste esperienze. "I miei dipinti rappresentano i miei viaggi artistici, incorporando elementi di viaggio, fascino, scoperta e interazione culturale", ha affermato l'artista. Gli sfondi non ostruiti sono livellati con l'allocazione del soggetto, sia esso una foresta, una valle o una superficie di una struttura. Mentre il pezzo prende forma e prende forma, Baum diventa il coraggioso intruso che crea un diario integrativo della vastità naturale della terra. Baum ha precedentemente esposto alla Deutsche Bank Foundation, all'Ulmer Museum, alla Hans Werner Henze Collection, al Richard Meier Studio e all'Agora Art Gallery, entrambi a New York.

Visualizza le mostre passate

Caspar Baum

voltare una foglia

1 settembre - 22 settembre 2020

Ricevimento: giovedì 10 settembre 2020, 18:00-20:00

New York
New York

Olio su tela
75" x 55"

Chiedere informazioni Visualizza catalogo

Artista Caspar Baum decostruisce il mondo costruito e naturale con i suoi dipinti ad olio e acrilico. Bilancia i suoi soggetti con sfondi non ostruiti o impostazioni sfocate, dando all'artista lo spazio per catturare la luce, il colore e la struttura del suo soggetto da mettere a fuoco. Per creare ogni pezzo, Baum divide con cura le sue tele in porzioni che corrispondono sia per dimensioni che per densità, quindi ricompone ogni segmento per assemblare un ambiente fantasioso e sommesso. La sua recente serie è stata ispirata dalle cattedrali gotiche ed esplora le strutture dinamiche e il modo in cui si integrano nei nostri ambienti.

Ispirato dall'atmosfera, dall'immobilità e dalla tranquillità che ha sperimentato durante il viaggio attraverso l'Asia orientale, Baum intende con le sue opere portare quegli elementi in un dato spazio. Avido viaggiatore, Baum ci offre una finestra su tutti i luoghi in cui è stato e le scene che hanno definito queste esperienze. "I miei dipinti rappresentano i miei viaggi artistici, incorporando elementi di viaggio, fascino, scoperta e interazione culturale", ha affermato l'artista. Gli sfondi non ostruiti sono livellati con l'allocazione del soggetto, sia esso una foresta, una valle o una superficie di una struttura. Mentre il pezzo prende forma e prende forma, Baum diventa il coraggioso intruso che crea un diario integrativo della vastità naturale della terra. Baum ha precedentemente esposto alla Deutsche Bank Foundation, all'Ulmer Museum, alla Hans Werner Henze Collection, al Richard Meier Studio e all'Agora Art Gallery, entrambi a New York.

New York
New York
Chiedere informazioni Visualizza catalogo

Guarda le mostre passate di Caspar Baum

Gira una foglia | 1 settembre - 22 settembre 2020

L'infinito dei pensieri
50 "x 50" - Acrilico su tela