Natalia Chaplin

voltare una foglia

1 settembre - 22 settembre 2020

Ricevimento: giovedì 10 settembre 2020, 18:00-20:00

Chiedere informazioni

Per artista Natalia Chaplin, nessun mezzo è off-limits quando crea. Olio, acquerello, inchiostro, pastello morbido, grafite, carboncino e acrilico fanno parte del suo repertorio per completare splendidi ritratti e composizioni colorate, spesso strutturate. I diversi soggetti che cattura nascono da una varietà di esperienze quotidiane; un brano musicale che suscita qualcosa nel profondo o un articolo stridente, un'opera letteraria che può cambiare la percezione delle cose o addirittura intrigare che trova nella natura, hanno influenzato il suo processo creativo.

Con ispirazioni come Paul Delaroche, Jason Brooks, Ansel Adams e Marilyn Minter, Chaplin spesso offusca i confini tra arte e fotografia, realismo e astrazione. "Mi piace pensare al mio approccio e al mio processo come a uno che è in costante mutamento e si evolve ovunque mi porti un certo corpo di lavoro o un'idea solitaria", riconosce Chaplin. La sua passione per le arti, tramandata di generazione in generazione, unita alla sua esperienza di vita, si riflette nelle opere d'arte che crea.

Visualizza le mostre passate

Natalia Chaplin

voltare una foglia

1 settembre - 22 settembre 2020

Ricevimento: giovedì 10 settembre 2020, 18:00-20:00

Veins Of The World
vene del mondo

Olio su tela
30 "x 30"

Chiedere informazioni Visualizza catalogo

Per artista Natalia Chaplin, nessun mezzo è off-limits quando crea. Olio, acquerello, inchiostro, pastello morbido, grafite, carboncino e acrilico fanno parte del suo repertorio per completare splendidi ritratti e composizioni colorate, spesso strutturate. I diversi soggetti che cattura nascono da una varietà di esperienze quotidiane; un brano musicale che suscita qualcosa nel profondo o un articolo stridente, un'opera letteraria che può cambiare la percezione delle cose o addirittura intrigare che trova nella natura, hanno influenzato il suo processo creativo.

Con ispirazioni come Paul Delaroche, Jason Brooks, Ansel Adams e Marilyn Minter, Chaplin spesso offusca i confini tra arte e fotografia, realismo e astrazione. "Mi piace pensare al mio approccio e al mio processo come a uno che è in costante mutamento e si evolve ovunque mi porti un certo corpo di lavoro o un'idea solitaria", riconosce Chaplin. La sua passione per le arti, tramandata di generazione in generazione, unita alla sua esperienza di vita, si riflette nelle opere d'arte che crea.

Veins Of The World
vene del mondo
Opaque Waters
Acque Opache
Forgotten Forest
Foresta dimenticata
Turn A Leaf
Gira una foglia
Chiedere informazioni Visualizza catalogo

Visualizza le mostre passate di Natalia Chaplin

Gira una foglia | 1 settembre - 22 settembre 2020

L'infinito dei pensieri
50 "x 50" - Acrilico su tela