Carlos Arango (clos)

Apertura della finestra

26 marzo - 16 aprile 2019

Ricevimento: 28 marzo 2019, 18:00 - 20:00

Chiedere informazioni

Nato in Messico Carlos Arango (alias Clos) crea dipinti che sono accuratamente realizzati per imitare un'ingenuità infantile. Comunicano temi esistenzialisti, come la natura della felicità e il significato della guerra. Ispirato dalla svolta espressionista a New York negli anni '80, clos utilizza colori sfrenati e un linguaggio simile a quello dei graffiti per comunicare una visione singolare.

Olocausto è un tributo saliente al lavoro di Jean-Michel Basquiat. Crocifissi, cuori e persino una corona adornano la tela in omaggio alla cultura di strada di New York che esisteva tra la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80, che Basquiat conosceva così bene.

Carlos Arango (clos)

Apertura della finestra

26 marzo - 16 aprile 2019

Ricevimento: 28 marzo 2019, 18:00 - 20:00

I colori delle mie radici (1/8)
I colori delle mie radici (1/8)

55" x 47"

Olocausto
Olocausto

39,5" x 55"

Chiedere informazioni

Nato in Messico Carlos Arango (alias Clos) crea dipinti che sono accuratamente realizzati per imitare un'ingenuità infantile. Comunicano temi esistenzialisti, come la natura della felicità e il significato della guerra. Ispirato dalla svolta espressionista a New York negli anni '80, clos utilizza colori sfrenati e un linguaggio simile a quello dei graffiti per comunicare una visione singolare.

Olocausto è un tributo saliente al lavoro di Jean-Michel Basquiat. Crocifissi, cuori e persino una corona adornano la tela in omaggio alla cultura di strada di New York che esisteva tra la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80, che Basquiat conosceva così bene.

I colori delle mie radici (1/8)
I colori delle mie radici (1/8)
Olocausto
Olocausto
Chiedere informazioni

L'infinito dei pensieri
50 "x 50" - Acrilico su tela