Emmanuelle Auzias

Apertura della finestra

26 marzo - 16 aprile 2019

Ricevimento: 28 marzo 2019, 18:00 - 20:00

Chiedere informazioni

Artista astratto Emmanuelle Auzias usa la pittura per esplorare ed esprimere il suo io più intimo. Sovrapponendo colori acrilici e tecniche miste, l'artista crea un equilibrio tra il tranquillo e il caotico. Questo crea contrasto nella cornice mentre l'opera oscilla da momenti di intensità a spazio vuoto. Come i mutevoli stati d'animo di una persona durante il giorno, l'artista va da un estremo all'altro, trovando conforto nell'assenza di rumore.

Con un background in psicologia e arteterapia, Auzias attinge al suo inconscio affinché tutti lo vedano, forgiando una relazione aperta tra se stessa e lo spettatore. Mentre costruisce lentamente i suoi materiali sulla tela, ritaglia percorsi segreti verso il suo mondo interiore, lasciando allo spettatore indizi da svelare. Usa il colore, la linea e la forma per rivelare le parti di se stessa che sono meno favorevoli al linguaggio, chiedendo così allo spettatore di leggere tra le righe. Meno sulla destinazione e più un diario delle sue emozioni, Auzias spinge i confini dell'arte astratta, trovando il personale nel non rappresentativo.

Emmanuelle Auzias

Apertura della finestra

26 marzo - 16 aprile 2019

Ricevimento: 28 marzo 2019, 18:00 - 20:00

Maria Antonietta
Maria Antonietta

36 "x 36"

Chiedere informazioni

Artista astratto Emmanuelle Auzias usa la pittura per esplorare ed esprimere il suo io più intimo. Sovrapponendo colori acrilici e tecniche miste, l'artista crea un equilibrio tra il tranquillo e il caotico. Questo crea contrasto nella cornice mentre l'opera oscilla da momenti di intensità a spazio vuoto. Come i mutevoli stati d'animo di una persona durante il giorno, l'artista va da un estremo all'altro, trovando conforto nell'assenza di rumore.

Con un background in psicologia e arteterapia, Auzias attinge al suo inconscio affinché tutti lo vedano, forgiando una relazione aperta tra se stessa e lo spettatore. Mentre costruisce lentamente i suoi materiali sulla tela, ritaglia percorsi segreti verso il suo mondo interiore, lasciando allo spettatore indizi da svelare. Usa il colore, la linea e la forma per rivelare le parti di se stessa che sono meno favorevoli al linguaggio, chiedendo così allo spettatore di leggere tra le righe. Meno sulla destinazione e più un diario delle sue emozioni, Auzias spinge i confini dell'arte astratta, trovando il personale nel non rappresentativo.

Maria Antonietta
Maria Antonietta
Chiedere informazioni

L'infinito dei pensieri
50 "x 50" - Acrilico su tela
Unisciti alla nostra mailing list