Ragaa Mansour

Riscoperta & Realtà Sensoriale

24 luglio - 27 agosto 2020

Ricevimento: 30 luglio 2020, 18:00 - 20:00

Chiedere informazioni

Artista nato al Cairo Ragaa Mansour è profondamente ispirata dalla sua cultura e dalla sua ricca eredità. Crea opere ad olio su tela raffiguranti scene dell'antica società egizia fuse con la vita quotidiana contemporanea. Questi includono ritratti e dipinti di paesaggi che vedono un'ampia applicazione di tonalità saturate e presentano geroglifici e simboli antichi. I suoi soggetti creano spesso una narrazione in cui le donne del passato e del presente interagiscono in contesti culturali specifici.

Mansour è diventato sempre più interessato all'esplorazione e alla rappresentazione di temi che riguardano le donne egiziane. È dedita a rappresentare l'ondata di cambiamento dello status delle donne nella sua opera. In sostanza, sostiene l'autonomia e l'emancipazione femminile attraverso le sue rappresentazioni della convivialità femminile. I suoi dipinti fungono da incarnazione contemporanea di un'era passata, rendendo omaggio a una cultura antica che potrebbe non esistere più fisicamente, ma ha trasceso secoli di eredità, narrazione e arte. Mansour continua questa tradizione e afferma: "per me, l'arte non è una professione, è un modo per esprimermi ed esplorare la creatività e la bellezza".

 

Ragaa Mansour

Riscoperta & Realtà Sensoriale

24 luglio - 27 agosto 2020

Ricevimento: 30 luglio 2020, 18:00 - 20:00

46 XX
46 XX

37 "x 32"

Donna oppressa
Donna oppressa

18,5" x 15"

Tre donne egiziane
Tre donne egiziane

42 "x 34"

Chiedere informazioni

Artista nato al Cairo Ragaa Mansour è profondamente ispirata dalla sua cultura e dalla sua ricca eredità. Crea opere ad olio su tela raffiguranti scene dell'antica società egizia fuse con la vita quotidiana contemporanea. Questi includono ritratti e dipinti di paesaggi che vedono un'ampia applicazione di tonalità saturate e presentano geroglifici e simboli antichi. I suoi soggetti creano spesso una narrazione in cui le donne del passato e del presente interagiscono in contesti culturali specifici.

Mansour è diventato sempre più interessato all'esplorazione e alla rappresentazione di temi che riguardano le donne egiziane. È dedita a rappresentare l'ondata di cambiamento dello status delle donne nella sua opera. In sostanza, sostiene l'autonomia e l'emancipazione femminile attraverso le sue rappresentazioni della convivialità femminile. I suoi dipinti fungono da incarnazione contemporanea di un'era passata, rendendo omaggio a una cultura antica che potrebbe non esistere più fisicamente, ma ha trasceso secoli di eredità, narrazione e arte. Mansour continua questa tradizione e afferma: "per me, l'arte non è una professione, è un modo per esprimermi ed esplorare la creatività e la bellezza".

 

46 XX
46 XX
Donna oppressa
Donna oppressa
Tre donne egiziane
Tre donne egiziane
Chiedere informazioni

L'infinito dei pensieri
50 "x 50" - Acrilico su tela
Unisciti alla nostra mailing list