Yael Izrai

In vista

1 febbraio - 15 febbraio 2024

Ricevimento: 1 febbraio 2024, 18:00 - 20:00

Chiedere informazioni Acquista su ARTmine Visualizza catalogo

Con movimento e curiosità screziata, di Yael Izrai la pratica artistica è sia conflittuale che femminile. Le sue stampe e sculture rapsodiche mostrano il lavoro di un artist visivo musicalmente in sintonia: le mani in posizione per suonare accordi di pianoforte danzano attraverso molti dei suoi pezzi ponendo un tema ricorrente di musicalità e canto. Usando i suoi talenti multimediali per rappresentare le sue riflessioni e riflessioni sulla terra e la sua gente, Izrai gioca con diversi mezzi, trame e modalità per trovare ciò che corrisponde al suo stato d'animo e quello di cui intende ritrarre. Attraverso l'uso della stratificazione Izrai spinge i confini della percezione bidimensionale portando volume e tridimensionalità ai suoi pezzi, una pratica informata dal suo precedente lavoro in ceramica.

I riverberi di Klimt, Picasso e Magritte diventano evidenti nelle sue opere: figure arcuate, sculture viventi, mele e melograni sono temi ricorrenti nelle sue opere. Nata come mezzo per esprimere emozioni difficili, la pratica artistica di Izrai si è evoluta in quella che indaga le grandi domande della vita, che sono al centro della sua serie più recente. Izrai è immigrata dalla Russia negli Stati Uniti: le sue influenze riflettono una prospettiva globale che attraversa culture e periodi di tempo, che vanno dallo spirituale al artistic al culturale. Riflettendo su questi episodi fondamentali dell'umanità, il lavoro di Izrai chiede allo spettatore di considerare da dove veniamo e perché siamo qui.

Izrai vive e lavora a Long Island, New York.

Yael Izrai

In vista

1 febbraio - 15 febbraio 2024

Ricevimento: 1 febbraio 2024, 18:00 - 20:00

Angel Sonata: primo movimento
Angel Sonata: primo movimento

51 "x 76"

Angel Sonata: terzo movimento
Angel Sonata: terzo movimento

68"x51"

Angel Sonata: Movimento Due
Angel Sonata: Movimento Due

51"x48"

Chiedere informazioni Acquista su ARTmine Visualizza catalogo

Con movimento e curiosità screziata, di Yael Izrai la pratica artistica è sia conflittuale che femminile. Le sue stampe e sculture rapsodiche mostrano il lavoro di un artist visivo musicalmente in sintonia: le mani in posizione per suonare accordi di pianoforte danzano attraverso molti dei suoi pezzi ponendo un tema ricorrente di musicalità e canto. Usando i suoi talenti multimediali per rappresentare le sue riflessioni e riflessioni sulla terra e la sua gente, Izrai gioca con diversi mezzi, trame e modalità per trovare ciò che corrisponde al suo stato d'animo e quello di cui intende ritrarre. Attraverso l'uso della stratificazione Izrai spinge i confini della percezione bidimensionale portando volume e tridimensionalità ai suoi pezzi, una pratica informata dal suo precedente lavoro in ceramica.

I riverberi di Klimt, Picasso e Magritte diventano evidenti nelle sue opere: figure arcuate, sculture viventi, mele e melograni sono temi ricorrenti nelle sue opere. Nata come mezzo per esprimere emozioni difficili, la pratica artistica di Izrai si è evoluta in quella che indaga le grandi domande della vita, che sono al centro della sua serie più recente. Izrai è immigrata dalla Russia negli Stati Uniti: le sue influenze riflettono una prospettiva globale che attraversa culture e periodi di tempo, che vanno dallo spirituale al artistic al culturale. Riflettendo su questi episodi fondamentali dell'umanità, il lavoro di Izrai chiede allo spettatore di considerare da dove veniamo e perché siamo qui.

Izrai vive e lavora a Long Island, New York.

Angel Sonata: primo movimento
Angel Sonata: primo movimento
Angel Sonata: terzo movimento
Angel Sonata: terzo movimento
Angel Sonata: Movimento Due
Angel Sonata: Movimento Due
Chiedere informazioni Acquista su ARTmine Visualizza catalogo

L'infinito dei pensieri
50 "x 50" - Acrilico su tela
Unisciti alla nostra mailing list