Ian Lee è affascinato dalla distrazione. Da quando è diventata madre, la solitudine è fuggita dalla sua vita, lasciando al suo posto un bombardamento di interruzioni. Piuttosto che isolare il suo lavoro, Lee ha iniziato a catalogare queste distrazioni, ritagliando i riquadri che corrispondono a un momento di interruzione e disponendoli entro un periodo di tempo prestabilito. La carta è così delicata che un solo momento di disattenzione può portare al disastro. Questo ha insegnato a Lee ad essere umile e ad avvicinarsi al processo creativo come arte stessa. Ian Lee vive e lavora a Seoul, in Corea.

Opere in evidenza
62 giorni e 25 coincidenze
Gli spazi vuoti
8 giorni

Ian Lee

62 giorni e 25 coincidenze

Acrilico e tecnica mista su carta
43" x 31"

Ian Lee è affascinato dalla distrazione. Da quando è diventata madre, la solitudine è fuggita dalla sua vita, lasciando al suo posto un bombardamento di interruzioni. Piuttosto che isolare il suo lavoro, Lee ha iniziato a catalogare queste distrazioni, ritagliando i riquadri che corrispondono a un momento di interruzione e disponendoli entro un periodo di tempo prestabilito. La carta è così delicata che un solo momento di disattenzione può portare al disastro. Questo ha insegnato a Lee ad essere umile e ad avvicinarsi al processo creativo come arte stessa. Ian Lee vive e lavora a Seoul, in Corea.

62 giorni e 25 coincidenze

Acrilico e tecnica mista su carta
43" x 31"

Gli spazi vuoti

Acrilico e tecnica mista su carta
20 "x 20"

8 giorni

Acrilico e tecnica mista su carta
14" x 24"

Chiedere informazioni

Guarda le mostre passate di Ian Lee

L'infinito dei pensieri
50 "x 50" - Acrilico su tela